image004-compensiCome è ormai noto, a partire dal 1998 il condominio è diventato sostituto d'imposta dovendo gestire le ritenute d'acconto relative alle fatture emesse da professionisti. Con l'entrata in vigore della legge Finanziaria 2007 (legge 296/2006) il carico di lavoro si è ulteriormente aggravato.

L'articolo 25-ter (Ritenute sui corrispettivi dovuti dal condominio all'appaltatore) recita quanto segue:
1. Il condominio quale sostituto d'imposta opera all'atto del pagamento della fattura una ritenuta del 4% a titolo di acconto dell'imposta sul reddito dovuta dal percipiente, con obbligo di rivalsa, sui corrispettivi dovuti per prestazioni relative a contratti d'appalto di opere o servizi, anche se rese a terzi o nell'interesse di terzi, effettuate nell'esercizio d'impresa.

2. La ritenuta di cui al comma 1 è operata anche se i corrispettivi sono qualificabili come redditi diversi ai sensi dell'Art. 67, comma 1, lettera i, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22/12/1986 n. 917.

 


f24-image006In sintesi il condominio, ogni mese, deve versare le ritenute d'acconto tramite il modello F24 e, una volta all'anno, elaborare le certificazioni dei compensi da inviare a tutti i fornitori che hanno fornito servizi al condominio e predisporre il modello 770. Al fine di rendere più semplice e veloce l'adempimento di questi nuovi oneri abbiamo sviluppato la procedura Compensi a terzi che è composta dalle seguenti funzioni:


1. Gestione dei compensi, del pagamento della fattura e versamento della ritenuta d'acconto;
2. Stampa certificazione di fine anno contenente i dati riepilogativi per ogni fornitore;compensi_certificazione
3. Stampa registro fatture contenente l'elenco, suddiviso per anno solare, delle fatture registrate;
4. Compilazione e stampa, su stampante laser, della delega F24 (calcolo su limite euro 500,00) e creazione del file telematico;
5. Stampa del tabulato fatture pagate, da pagare o tutte;
6. Stampa del tabulato relativo alle ritenute d'acconto da versare in un certo periodo;
7. Stampa del tabulato relativo alle ritenute d'acconto non versate;
8. Stampa del tabulato riepilogativo delle ritenute versate suddivise per mese e codice tributo (questa stampa estrapola i dati che servono per compilare la dichiarazione 770 - quadro ST);
9. Esportazione dati, in un programma da noi fornito per compilazione automatica della dichiarazione 770 (quadri compensi e ST);
10. File telematico CU